A che punto siamo con la mappatura della Spoltore Nascosta?

Da il 9 novembre, 2018

Continuano gli incontri che da maggio scorso, quando fu indetto il primo giro di perlustrazione nel centro storico di Spoltore volto alla realizzazione di un progetto, una mappatura delle cavità artificiali. Alcuni esperti ritengono importante censire questi luoghi presenti sul nostro territorio, soprattutto nella parte vecchia del paese, anche per capire e monitorare il dissesto idrogeologico, oltre al piacere di riscoprire aspetti di una storicità ‘sepolta’. Ieri pomeriggio, giovedì 8 novembre 2018, nei locali della Società Operaia in piazza D’Albenzio si sono riuniti politici, rappresentanti di associazioni e cittadini per fare un punto della situazione. “Oggi pomeriggio – spiega il consigliere Cinzia Berardinelli, che assieme al presidente del Consiglio Lucio Matricciani ha avviato il progetto – incontro con le associazioni e con i residenti del centro storico con tema ‘Spoltore Sotterranea’ per raccogliere testimonianze e leggende sulla Spoltore nascosta. Abbiamo raccolto tante segnalazioni interessanti che verranno verificate dal Centro Appenninico Ricerche Sotterranee e dalla Federazione Speleologica Abruzzese”. Non sono a noi noti i dettagli organizzativi piuttosto che la suddivisione di compiti e il programma delle ricerche, particolari annunciati già nella riunione del 5 maggio 2018.

Simone C.

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat