Bimbo spoltorese di pochi mesi tra i positivi al Cov-19

Da il 25 Marzo, 2020

Un bambino di pochi mesi di vita tra i contagiati da Covid-19 a Spoltore. Sono dodici al momento i cittadini spoltoresi infettati dal terribile Coronavirus, il virus originatosi dalla città di Wuhan e propagatosi in tutto in pianeta. Dieci i casi ufficiali, altri due in attesa di verifica: tra essi otto donne della nostra città. Tra i cosiddetti ‘non ufficiali’ una trentenne e un piccolino, fortunatamente ora in discrete condizioni di salute. Entrambi i genitori del piccolo contagiato sono risultati negativi al primo test tampone. Solo due infettati sono ricoverati presso il nosocomio pescarese, gli altri sono in isolamento domiciliare. A comunicarlo il primo cittadino spoltorese Luciano Di Lorito mentre il Comune di Spoltore fa sapere che è cambiato il numero per l’assistenza psicologica. Il nuovo contatto da chiamare è il 328.2626727, attivo il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9.00 alle 13.00. Il numero del COC è 085.4964255 disponibile tutti i giorni, ore 9.00-13.00 e 15.00-18.00.

Buone notizie infine dall’Unità Operativa Complessa (Uoc) di Malattie Infettive dello “Spirito Santo”. Il direttore Giustino Parruti ha comunicato che il Tocilizumab, il farmaco antiartrite, sta dando buon risultati sui pazienti contagiati da Covid-19 ricoverati nell’ospedale di Pescara. “Abbiamo l’evidenza che il nuovo farmaco sta funzionando. Adesso lo stiamo dando alle forme un po’ più precoci, cioè quando ci facciamo l’idea che il paziente abbia tutti i fattori di rischio per progredire. Abbiamo visto diverse persone già togliere l’ossigeno. Se tutto questo viene confermato, è una cosa che può cambiare un pochino la storia di questo affollamento. Ha risvolti individuali, organizzativi e, quindi, societari. Se si riduce il numero degli intubati e la durata media della degenza e, quindi, la durata delle complicanze, questo si ripercuoterà con una ridotta mortalità”.

 

About marco

You must be logged in to post a comment Login