“Fatturazione elettronica?” Confprofessioni boccia la novità digitale

Da il 21 Gennaio, 2019

“Fatture elettroniche? Solo un aggravio dei costi per i professionisti”. In una intervista pubblicata sul quotidiano Il Centro il medico veterinario spoltorese Marco Della Torre, rappresentante regionale di Confprofessioni, boccia in modo netto questa novità digitale. “L’Italia – si legge nell’articolo – è l’unico paese europeo che ha fatto ricorso alla fatturazione elettronica. Anzi, è stato il primo paese ad avvalersi di questo sistema asserendo che potrà contrastare meglio la lotta all’evasione fiscale ma questo è tutto da vedere”. Ma in realtà “tutto questo lo si dovrà dimostrare”, ribadisce l’esponente dell’associazione che raccoglie i professionisti di varie categorie (medici, avvocati, commercialisti, etc etc). “Attualmente – precisa il dott. Della Torre – questo alleggerimento dell’attività amministrativa non è altro che un ulteriore aggravio delle incombenze a carico dei professionisti senza alcun beneficio per la collettività. Quanto sta accadendo ripercorre, invece, come altre semplificazioni tanto sbandierate, riforme vessatorie avvenute sulla pelle dei professionisti”. Chi evadeva, conclude Confprofessioni “continuerà a farlo. Perchè le grandi evasioni non temono la fatturazione elettronica”. Insomma, parole durissime e di critica da parte del nostro concittadino contro l’obbligo di fattura elettronica che è stato introdotto a partire dal 1^ gennaio 2019, tranne che per i possessore di partita iva che operano in regime forfettario o dei minimi. Che ne pensate?

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.