Festival Spoltore Ensemble 2017, scaduti i termini del ‘bando lampo’

Da il 22 Luglio, 2017

È scaduto ieri, 21 luglio 2017, il tempo perentorio per la presentazione delle offerte progettuali valide per concorrere all’affidamento dell’ ideazione, progettazione e realizzazione del festival “Spoltore Ensemble”, storica kermesse, famosa sul nostro territorio, che in passato ha raggiunto traguardi prestigiosi nel panorama culturale, anche nazionale. Il ‘bando lampo’, proposto dal Comune di Spoltore, pubblicato sul mercato elettronico della pubblica amministrazione per un periodo di tempo durato dieci giorni, conta lo stanziamento di un importo alla base d’asta, a ribasso, di circa €40mila. La 35esima edizione dell’Ensemble avrà luogo per soli tre giorni, dal 17 al 19 del prossimo mese di agosto. L’altro ieri, invece, 20 luglio, dopo quasi tre settimane dalla sua approvazione, e non conosciamo i motivi di questo “ritardo”, è stata pubblicata sull’albo pretorio dell’ente, la delibera di Giunta numero 108 del 29 giugno 2017 attraverso la quale l’esecutivo politico spoltorese ha dettato le linee guida, i giusti indirizzi, descritti in nove punti necessari a definire alcuni vincoli e rivolti a chiunque abbia aderito al bando per l’affidamento della manifestazione che per molti risulta essere patrimonio collettivo; “al fine di dare avvio alle attività volte alla organizzazione” dell’evento culturale più importante della Città di Spoltore. Nel “nonalogo di Giunta” elencato nella delibera che di seguito pubblichiamo, alcuni parametri che lasciano intendere quale sarà, a sommi capi, la struttura delle serate estive in oggetto. Per esempio, sappiamo anticipatamente che, “ciascun giorno dovranno essere realizzati almeno tre eventi/spettacoli evitando preferibilmente la sovrapposizione temporale degli stessi seppure svolti in luoghi diversi, e comunque dovrà esservi uno spettacolo di prima ed uno di seconda serata”, e che “il cartellone dovrà prevedere tutte serate ad ingresso gratuito e solo due spettacoli a pagamento il cui costo non dovrà comunque essere superiore ad € 10,00”. A breve una commissione preposta e finanziata per mezzo degli stessi fondi pubblici che il Comune di Spoltore ha messo a disposizione del “Re dei festival”, valuterà le proposte fino a ieri pervenute ed affiderà, anche quest’anno, come ormai da qualche anno, al miglior offerente il pacchetto “Spoltore Ensemble”. Oggettivamente i tempi organizzativi stringono e di certo nel prossimo futuro bisognerà cercare di capire se e come adottare soluzioni diverse dalle attuali in merito al “fenomeno concettuale riassumibile nello Spoltore Ensemble”. Nelle imminenti adeguate ‘pubblicizzazioni’ della manifestazione, grazie all’ utilizzo in maniera massiva, come ben specificato nel punto sette del ‘nonalogo’ deliberato, dei più moderni mezzi di comunicazione, tutto il necessario per conoscere e diffondere al meglio il cartellone e le informazioni utili per fruire di ogni singolo momento interessante che, speriamo, in pochi giorni possa in qualche modo arricchire la realtà spoltorese.

LA DELIBERA

Ps: sarebbe interessante rendere noti o conoscere, perchè a noi che scriviamo risultano ignoti, i rendiconti dell’ultima edizione del Festival dello Spoltore Ensemble: dalla contabilità, infatti, è possibile trarre informazioni molto utili anche ai fini di una valutazione della spesa del denaro pubblico, quello dei cittadini spoltoresi.

Simone Ciuffi

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.