In arrivo aiuti per studenti fuori sede, partite iva e scuole dell’infanzia

Da il 21 Maggio, 2020

Iniziativa legislativa a favore delle partite iva, delle scuole dell’infanzia e degli studenti fuori sede. A parlarne è l’assessore regionale Quaresimale che spiega il percorso di miglioramento del progetto di legge 118. “Una norma – si legge nella nota stampa – che probabilmente rappresenterà, per portata e incisività, una stella polare per la ripresa economica dell’Abruzzo”. In pratica alla vigilia del Consiglio regionale é arrivata “una integrazione che va incontro alle difficoltà del tessuto produttivo più fragile sul territorio, quello delle partite iva”. Ulteriori sostegni finanziari sono previsti per le scuole dell’infanzia e per ragazzi abruzzesi, che studiano fuori Regione, che hanno continuato a versare i canoni di affitto anche durante il lockdown. “Per i titolari di partite iva – spiega il capogruppo Lega – prevediamo un contributo massimo di 3 mila euro a copertura totale o parziale delle spese di locazione per il periodo marzo-aprile 2020. Un indennizzo forfetario di 1000 euro va anche agli esercizi turistici, commerciali, artigianali, industriali e agli imprenditori a partita iva che, seppur esenti da spese di affitto, abbiano sospeso la loro attività nel periodo sopradetto”. “Per le scuole dell’infanzia – continua Quaresimale – sarà previsto un contributo a ciascuno operatore nel limite massimo di 150 euro per ogni bambino iscritto nell’anno scolastico 2019-2020. Ulteriore misura a sostegno dell’istruzione è dedicata agli studenti abruzzesi fuori sede; abbiamo pensato a un contributo una tantum di 1000 euro per aiutare a coprire le spese di affitto per i mesi di marzo, aprile e maggio. Tra gli studenti che faranno richiesta sarà data priorità alle famiglie con i redditi più bassi”. “Questi significativi provvedimenti – commenta infine il consigliere – incidono, seppur in maniera diversa, sulle economie dei nuclei familiari e dei piccoli imprenditori. Piccole iniezioni di liquidità che sono certo contribuiranno a far ripartire il tessuto sociale e produttivo della Regione”. Resta da attendere il bando e le modalità di presentazione delle domande, l’auspicio é che questo avvenga a breve.

Sn.it

About marco

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.