Maltempo, pronte “azioni di ristoro” contro Enel e Terna

Da il 25 Gennaio, 2017

I sindaci abruzzesi sono inferociti con l’Enel e la Terna per i ”gravissimi e notevoli disservizi che si sono creati in questi giorni nella distribuzione della corrente elettrica”. Queste ultime parole, in ordine di tempo, sono state pronunciate da Fabrizio Montepara, sindaco di Orsogna, e si sommano alle accuse di Umberto Di Primio (Chieti) e Domenico Giangiordano (Roccascalegna) sempre rivolte ai gestori delle reti elettriche di bassa e media intensità in Abruzzo. ”Tantissimi cittadini sono stati, e in certe zone lo sono ancora, senza fornitura di energia elettrica per diversi giorni – ricorda Montepara -, palesando in maniera lampante le deficienze di Terna e dell’Enel”. Montepara, presidente nazionale di Anci Res Tipica, associazione che si occupa di tutelare e valorizzare le tipicità dei Comuni italiani, ha chiesto anche al presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani Luciano Lapenna di avviare, nel caso, azioni di ristoro nei confronti delle due aziende, a favore dei Comuni e degli abruzzesi. Anche nella nostra Spoltore, come tutti sappiamo, si sono manifestati questi problemi di collegamento delle abitazioni alla rete elettrica, e i disservizi sono durati fino a ieri sera e in diversi punti della nostra città: in particolare nella zona del centro storico e di Villa Santa Maria. In tanti ci hanno scritto molto preoccupati tra cui una nostra concittadina che doveva fare la dialisi. L’allarme, per fortuna, è poi rientrato.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.