Protestano gli anziani del centro sociale di Villa Raspa: “abbandonati dal Comune”

Da il 19 Luglio, 2018

Inizia con delle similitudini forti, una lettera inviataci dagli anziani del centro sociale di Via Basilea a Villa Raspa di Spoltore. “È tempo di vacanze e abbandoni… I cani e i gatti abbandonati d’estate suscitano commozione, rabbia e reazioni da parte di alcune associazioni. Chi si preoccupa dei frequentatori del centro sociale se viene disposta la concessione della sede loro assegnata ad altri soggetti?” I membri del comitato direttivo de “Lo Svago”, presieduti da Domenico Di Blasio, ci fanno sapere, con allegate missive, che il Comune di Spoltore ha accolto la richiesta della Protezione Civile, Modavi attiva sul nostro territorio, la quale ha chiesto ed ottenuto l’uso esclusivo dei locali, dove gli anziani svolgono le loro quotidiane attività, per un periodo di tempo che va dal 23 al 29 luglio prossimi. I centocinquanta iscritti a Lo Svago, che avevano disdegnato una richiesta da parte del Comune volta alla cessione temporanea della struttura loro sede, sembra si siano davvero arrabbiati ed a questo punto sostengono, probabilmente in maniera sarcastica, che forse sarebbe meglio disporre la chiusura del centro. La lettera a noi inviata si conclude con una domanda e una considerazione di massima, molto profonda che mette in risalto un mancanza di considerazione e si evince una difficoltà che il centro sociale anziani Lo Svago, a quanto pare, vive da anni: “È giusto favorire sempre gli altri a discapito degli anziani? Sicuramente, considerato lo stato d’animo degli scritti, diventerà una restante estate rovente. Fra i doveri degli adulti, dinanzi alle difficoltà della vita, c’è anche quello di insegnare ai giovani a lottare e non arrendersi mai. Quella che da anni vive il Centro Sociale Anziani Lo Svago è una grossa difficoltà: la mancanza di considerazione e apprezzamento per l’importante funzione che ha, riconosciuta dallo Stato, dalla Regione e non dalla giunta del suo Comune”.

Simone Ciuffi

 

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.