Spoltore si affida per l’illuminazione pubblica ad una società privata

Da il 20 Gennaio, 2018

Lampioni vecchi e piegati da incidenti, pali corrosi dalla ruggine, lampade che funzionano a singhiozzo mentre luci rossastre colorano il cielo e infastidiscono lo sguardo. Problemi che l’amministrazione comunale di Spoltore è pronta a superare attraverso l’adozione della convenzione Consip e l’affidamento a Conversion & Lighting. Ai lavori di manutenzione, ammodernamento e messa in sicurezza degli impianti d’illuminazione faranno da corollario anche una bolletta energetica più leggera e un milione di euro in più che saranno investiti sulla rete. I lavori partono a febbraio. “L’adozione di lampade a led di ultima generazione comporterà anche consumi più contenuti” aggiunge il sindaco Luciano Di Lorito “diminuendo l’impatto ambientale e le emissioni prodotte dalla nostra città”. Il consiglio comunale aveva già votato una direttiva per esternalizzare la gestione e il potenziamento dei 2812 punti luce sul territorio comunale: adesso è stato presentato all’amministrazione il piano dettagliato degli interventi. La gestione esterna comporterà un calo medio della bolletta del 16,24%, e un risparmio complessivo, per tutto il periodo di affidamento, di oltre 700 mila euro. Alcuni tratti della rete attualmente in funzione sono stati realizzati negli anni ’50: per questo motivo l’esternalizzazione del servizio prevede tutta una serie di interventi di manutenzione e ammodernamento. In particolare sono previsti interventi di sostituzione per i corpi illuminanti energeticamente inefficienti con altri a led, a basso inquinamento luminoso, pali e sbracci corrosi o danneggiati saranno ripristinati, i quadri elettrici vetusti, danneggiati o non conformi alla normativa vigente verranno sostituiti o adeguati. Gli interventi renderanno moderna l’illuminazione pubblica a Spoltore a norma secondo le più recenti prescrizioni anti-inquinamento luminoso. Sono poi previsti una serie di investimenti per l’installazione di nuovi punti luce nelle aree non servite da un adeguato servizio di illuminazione pubblica. Il contratto con Conversion & Lighting avrà durata di 9 anni. Il sindaco illustra l’operazione con soddisfazione: “è un altro grande elemento di modernità per la nostra città, puntiamo all’efficienza energetica, con sistemi di illuminazione intelligente in grado di limitare le spese, i consumi e l’inquinamento luminoso”. Nel nuovo piano di illuminazione sono previsti sistemi di telecontrollo in grado di segnalare in tempo reale eventuali malfunzionamenti e lampade che si accendono solo al passaggio di auto e pedoni. “Affidarci alla gara effettuata dalla centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana” ricorda l’assessore ai servizi di pubblica utilità Carlo Cacciatore “garantisce tempi e risultati certi, oltre ad eliminare ogni rischio di contenziosi”.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.