Una nuova passeggiata verso il “Belvedere“ di Spoltore

Da il 24 Gennaio, 2020

Una nuova passeggiata verso il “Belvedere“ di Spoltore. L’amministrazione comunale ha inserito nella programmazione la ristrutturazione dei marciapiedi in via Dietro le Mura, via Montinope, via Gran Sasso. L’importo complessivo è di 140 mila euro: la giunta ha approvato il progetto di fattibilità. “Si tratta di lavori fondamentali per la sicurezza dei pedoni, che possono incontrare difficoltà in particolare quando si muovono spingendo carrozzine o altri ausili con le ruote” sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Stefano Sebastiani. Strategico l’intervento su via Dietro Le Mura, che ha l’obiettivo di creare una passeggiata panoramica intorno al centro storico, in particolare valorizzando il Belvedere: “i 220 metri di intervento su via Belvedere” prosegue l’assessore “andranno a riqualificare anche esteticamente uno spazio al quale vogliamo dare una funzione fondamentale in ottica estiva come spazio di supporto ad eventi. Il centro storico di Spoltore può e deve candidarsi ad diventare un contenitore di cultura, un salotto all’aperto, non solo per il territorio di Spoltore ma per l’intera area metropolitana”. Tra i particolari dell’intervento, su via Dietro le Mura, il nuovo massetto che avrà la pavimentazione in cotto come i marciapiedi di fronte già esistenti. E’ prevista, inoltre, l’eliminazione dei mattoni grigi nei tratti già pavimentati. In tutti e tre i casi, i lavori andranno a sanare la mancanza del manto e, dove la pavimentazione è presente, verranno eliminate interruzioni, buche e pezzi danneggiati: su via Montinope, sono previsti 330 metri aggiuntivi di marciapiede, per via Gran Sasso 400 metri. “Ci sono molte richieste da parte dei cittadini” ricorda Sebastiani “troppe aree di Spoltore hanno marciapiedi che necessitano di manutenzione o ne sono privi. In questi anni abbiamo cercato di creare delle priorità, anche nella manutenzione degli asfalti, ma è necessario ricordare che una quota importante delle nostre strade sono di competenza della Provincia di Pescara e questo finisce per essere penalizzante, perché è un Ente in grave difficoltà dal punto di vista delle risorse”.

 

About marco

One Comment

  1. Marco

    24 Gennaio 2020 at 19:30

    bellissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.