Vicenda Di Gregorio-Fattibene, a breve ‘scottanti’ verità

Da il 4 Giugno, 2020

Abbiamo appreso da fonti vicinissime alla famiglia spoltorese vittima della nostra burocrazia e che recentemente ha trovato giustizia nelle aule di tribunale, che é pronta a raccontare, senza censure alcune, questi dieci anni di ‘guerra giudiziaria’ contro il Comune di Spoltore. La storia cui facciamo riferimento é ovviamente quella del Piano di Recupero Privato di Villa Raspa, un terreno di proprietà dei Di Gregorio-Fattibene sul quale sarebbe dovuto sorgere un complesso edilizio. Ma, come abbiamo avuto modo di raccontare nei nostri articoli, e in totale solitudine, a causa di un incredibile quanto inspiegabile ritardo amministrativo nel rilascio dei documenti relativi alla costruzione é sfumato un grosso affare immobiliare. Nell’ultima sentenza del Consiglio di Stato si é però disposta una riduzione di circa 500 mila euro della stima dei danni procurati in conseguenza della risoluzione del preliminare con la società dell’Ing. Tasso & Candeloro con la quale la famiglia che possiede una fabbrica di marmi si era accordata. Parliamo di una somma complessiva di circa 1,8 milioni, quella riconosciuta dai giudici alla famiglia Di Gregorio-Fattibene, a cui bisognerà aggiungere anche tutte le spese finora sostenute dal nostro Ente per la difesa nei vari gradi di giudizio. Insomma considerando le perizie e gli interessi legali arriviamo ad una cifra che si avvicina molto ai due milioni e che certamente rappresenta “il più grave danno erariale” provocato al popolo spoltorese. Il nostro auspicio é che detto denaro pubblico o almeno parte di esso venga rimborsato dai responsabili di questo disastro amministrativo, anche se è evidente che, almeno in questa fase, toccherà a tutti noi l’esborso di quanto deciso. Forse però, anche in seguito alle dichiarazioni che verranno rese dalla famiglia che ha annunciato di voler indire una conferenza stampa con data ancora da definire, anche la Corte dei Conti, il giudice della pubblica amministrazione incaricato della verifica della contabilità e finanza pubblica, potrà avere elementi ulteriori per effettuare indagini approfondite sui singoli protagonisti di queste tristi cronache. Dunque, come annunciato, entro breve arriveranno degli aggiornamenti dalle parole di chi ha vissuto, secondo la sua esperienza, questa vicenda privata che è anche molto ma tanto pubblica.

La fabbrica di viale Europa a Villa Raspa

About marco

You must be logged in to post a comment Login