Al Loft128 la finale del Contes 2019 e il grande blues di Zac Harmon

Da il 5 Novembre, 2019

Inizio di settimana con il botto al Loft128: in prima serata gli eventi calcistici clou, a seguire, domani sera, la finale del Contest 2019, e giovedì il blues di Zac Harmon. Si parte stasera con la Champions League: Borussia Dortmud-Inter su maxi schermo gustando un’ottima pizza oppure una scottona.

Domani sera l’atto conclusivo del Rockstarwars Contest 2019. Il giorno della finale: il vincitore della Jam Session si aggiudichrà il montepremi da spenedere per l’acquisto di strumenazione o corsi di aggiornamento. I testi:

Metallica – For Whom The Bell Tolls;
Adele – Rolling in the Deep;
Lady Gaga & Bradley Cooper – Shallow;
Red Hot Chili Peppers – Otherside;
Pink Floyd – Wish You Were Here;

White Stripes – Seven Nation Army;
Black Sabbath – War Pigs;
( – 50 ) Aerosmith – I Don’t Want to Miss a Thing;
Queen – Under Pressure;
( – 50 ) Bon Jovi – You Give Love A Bad Name;

Toto – Hold The Line;
( – 30 ) 4 Non Blondes – What’s Up;
( – 30 ) Amy Winehouse – You Know I’m No Good.

Giovedì 7 novembre torna lo Spazio SoftLoft, evento in collaborazione con Musice Force. Ospite del locale di Alessio Rosi questa settimana il grande blues di Zac Harmon. Nato e cresciuto nel cuore di Jackson, Mississippi, Harmon è un vero discepolo della musica blues di Farish Street, distretto conosciuto perché abitato da leggende come Elmore James.
E’ stato influenzato dalla grande cultura blues che emanava quella zona della città e dai vicini di casa, come il maestro di musica che ospitava a casa sua Duke Ellington e Harry Belafonte.
Sua madre suonava il piano e il padre, primo farmacista nero in quella città e armonicista blues, si prendeva cura dei bisogni di artisti come Muddy Waters, BB King, Tina Turner. In questo contesto intriso di cultura e musica blues, Harmon ha sviluppato il suo gusto e le sue capacità musicali. Ha iniziato a suonare fin da adolescente, per poi trasferirsi a Los Angeles nei primi anni ’80. Nel 2002 il suo primo progetto blues, avvio di una carriera ricca di riconoscimenti e successi.
La miscela unica di blues, reggae, soul e gospel, l’inconfondibile suono della chitarra e la sensazionale voce, sono tratti distintivi che fanno di Harmon un ambasciatore del blues.

Per info e prenotazioni tavoli: 393 9779688

Costantino Spina

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.