Continuano i furti a Spoltore. Svuotato “secondo piano” a Villa Raspa

Da il 11 Gennaio, 2019

Pensavamo che i ‘raid ladreschi’ si fossero esauriti alla notte di Capodanno. Ci sbagliavamo, immaginando che la diffusione delle notizie avesse ‘allarmato’ anche chi di scrupoli, evidentemente, non ne ha. E, infatti, mercoledì 9 gennaio, all’interno di una palazzina di Via Catania nella popolosa frazione di Villa Raspa, qualcuno (secondo noi è un banda), ha pensato bene di introdursi, all’ora di cena, in un appartamento in quel momento vuoto. “Hanno tentato di entrare scassinando la serratura dell’inferriata”, ci spiega una delle proprietarie nell’immobile che ha presentato regolare denuncia alla Stazione dei Carabinieri di Spoltore. “Ma essendoci comunque in casa i miei genitori e mia nonna – aggiunge la nostra lettrice – evidentemente hanno sentito me rientrare in casa e sono scappati per fortuna”. Meno ne hanno avuta gli inquilini del secondo piano, che appunto non erano in casa, ed hanno subito il furto con scasso. Rubati soldi, oro, una borsa firmata e un cappotto con un collo di pelliccia oltre al disastro nell’abitazione completamente a soqquadro.

Purtroppo, questa situazione sta mettendo a dura prova i ‘nervi’ dei cittadini spoltoresi che sono davvero stufi non sentirsi al sicuro. La testimonianza di quanto teste’ sostenuto ci arriva anche da un sondaggio pubblico, che abbiamo aperto e chiuso sulla pagina facebook di SpoltoreNotizie.it la settimana scorsa, e nel quale domandavamo ai nostri lettori “Saresti disposto a manifestare davanti alla Prefettura per avere piu’ sicurezza (carabinieri) a Spoltore?”. Bene, l’ 81% dei votanti – la maggioranza schiacciante – ha risposto di essere favorevole mentre soltanto il 19% era contrario (su un campione discreto: circa 190 persone). Inutile aggiungere, dunque, qual è la nostra posizione in merito all’argomento sicurezza a Spoltore. Ne abbiamo scritto fin troppe volte e forse l’idea di una manifestazione pubblica collettiva non è poi così cattiva. Magari riusciremmo a smuovere le acque oppure no. Tuttavia abbiamo scoperto che sulla base di alcuni indici (numero di reati, tipologie, denunce, etc etc) la nostra Città di Spoltore sarebbe, addirittura, al di sotto di realtà piu’ criminali nell’area metropolitana; e, questo, comporterebbe appunto la situazione oraria e l’organico in dotazione presso la Stazione di Via Dante. Restano indubbie, tuttavia, sempre secondo noi, le peculiarità del territorio spoltorese che è, prima di ogni altra cosa, enorme ed è su questo punto che, chi ha il potere di decidere, dovrebbe riflettere.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.