“Due ragazzi stavano per essere travolti”. A quando lo sfalcio su SS16Bis?

Da il 14 maggio, 2018

 

Torniamo sulla questione verde pubblico a Spoltore. Perdonateci se parliamo spesso degli stessi argomenti, ma siete voi che ci tirate in ballo. E, nemmeno volendolo possiamo sottrarci perchè il racconto del nostro sensibile e attento lettore è stato talmente empatico, che non abbiamo avuto indecisioni: serve una ‘soluzione immediata’ al problema delle erbacce pericolose. Nelle parole dello scrivente/segnalatore, che riportiamo fedelmente sotto, l’accaduto che ‘mette i brividi’, almeno a noi che ne stiamo scrivendo:

Signor Sindaco le racconto una scena che ho visto venerdi’ scorso ore 7.30 circa, zona Clinica De Cesaris, 2 ragazzini a piedi si stavano recando presumibilmente alla fermata dell’autobus per andare a scuola , a causa dell’erba alta che impediva loro il passaggio si sono allargati di poco verso il centro della strada, ebbene, un furgone che transitava, li ha evitati per pochi centimetri, nonostante la strada ristretta dall’erba ma soprattutto perché fortunatamente dall’altra parte non transitavano auto e naturalmente questo problema lo vive anche chi va in bici o in motociclo.. Signor Sindaco, questi ragazzini vanno a scuola ogni mattina e ogni mattina rischiano la vita a causa di gente incompetente che non riesce nemmeno a tagliare l’erba lungo una strada, io so che questa strada e’ provinciale e infatti ho già chiamato la Provincia per sollecitare lo sfalcio, però io mi chiedo anche come faccia un Sindaco a non accorgersi dello stato pietoso in cui versa la strada provinciale che conduce al suo paese?? Io credo che lei debba tutelare l’incolumità dei suoi cittadini, e mi creda, quella dei ragazzini l’altra mattina non lo stava facendo affatto !!! Io mi auguro che intervenga al più presto augurandoci di non ritrovarci a piangere qualche brutta disgrazia dovuta all’erba alta. Buon lavoro”.

Ovviamente, la strada di cui parliamo è la tristemente famosa SS 16 Bis, che collega il centro urbano di Spoltore con Villa Raspa. Lungo di essa, nel corso degli anni, sono capitati diversi episodi tragici tra i quali, ad esempio, l’incidente che sarebbe potuto costare la vita al presidente del Consiglio Lucio Matricciani. Ma anche di recentemente, per la precisione la scorsa settimana, di notte, c’è stato un altro grave fatto: per fortuna senza feriti ma solo danni a cose. Sono, però, dovuti intervenire i Vigili del Fuoco per recuperare il passeggero di un’autovettura finita fuori strada all’altezza della rotonda di Contrada Sferrella. Tra l’altro il temporale odierno (Ndr, ieri per chi legge) ha abbassato ancora di più le sterpaglie, stringendo ulteriormente la carreggiata. Insomma, che cosa dobbiamo aggiungere per motivare un intervento straordinario?

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.