Inquinamento ambientale. Controlli a tappeto dai gommisti dell’hinterland

Da il 23 Maggio, 2019

I militari della Stazione Carabinieri Forestali e del Nucleo di Polizia Ambientale Agroalimentare e ForestaleNIPAAF di Pescara, dopo il sequestro della discarica di pneumatici fuori uso, abbandonati lungo il Fiume Saline, avvenuto a Montesilvano il 6 marzo scorso, hanno effettuato una serie di controlli, terminati nei giorni scorsi, presso i gommisti operanti in alcuni comuni del pescarese. Al fine di identificare gli autori di tale reato, i controlli, coordinati dal Pubblico Ministero Dott.ssa Anna Benigni, hanno riguardato il rispetto delle normative sulla corretta gestione dell’impresa artigiana e commerciale e la tutela ambientale, sia per prevenire l’abusivo esercizio della professione, sia per la verifica dello smaltimento dei rifiuti. Nell’occasione sono stati controllati 27 esercizi commerciali di vendita ed assistenza di pneumatici dislocati tra Pescara, Montesilvano, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Cappelle sul Tavo, Moscufo, Spoltore e Pianella: di essi, 13 sono risultati non in regola. Pertanto, sono state elevate 14 sanzioni amministrative, per un importo totale di oltre 16.500 €, per tenuta irregolare o assenza dei registri di carico e scarico dei rifiuti.

“Il recupero dei pneumatici fuori uso”, ha affermato il Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara, “nonostante sia regolamentato da un decreto del Ministero dell’Ambiente del 2011 e il loro ritiro sia gestito da appositi consorzi, stenta ancora a decollare, con conseguenze deleterie per l’ambiente dove tali rifiuti vengono abbandonati”.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.