Ladri in azione in via Pescarina: “Probabilmente sono sempre gli stessi“

Da il 21 Gennaio, 2020

Continuano i ‘raid ladreschi’ in via Pescarina, la lunga arteria densamente abitata e non completamente illuminata che collega la Strada Statale 16 Bis con Spoltore capoluogo. Un ennesimo tentativo di furto é stato registrato nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 21 gennaio, quando due malviventi hanno tentato di intrufolarsi in un’abitazione, approfittando dell’assenza dei proprietari. Da quanto abbiamo appreso la coppia malandrina ha prima scavalcato la recinzione della casa e, poi, con l’impiego di arnesi da scasso ha forzato una porta-finestra che, però, ha attivato il sistema anti-intrusione. Vistisi scoperti e preoccupati dal suono della sirena, i malintenzionati sono fuggiti temendo l’arrivo delle forze dell’ordine e dei proprietari di casa, avvisati anche dall’applicazione (App) telefonica collegata all’antifurto. “Per fortuna stavolta é andata bene. Solo un grosso spavento e alcuni danni alla proprietà”, ci ha raccontato il protagonista di questa bruttissima esperienza che è la violazione del proprio domicilio. “Nel giardino ci sono ancora delle orme che sembrano di due persone differenti. Probabilmente – ha concluso il nostro concittadino – hanno anche picchiato il mio cane perchè sembra molto dolorante”. Secondo alcuni residenti, che abbiamo sentito nelle scorse settimane per vicende ahinoi analoghe, si tratterebbe forse di una banda che conosce perfettamente le abitudini del posto. Dei fatti sono stati informati i Carabinieri di Spoltore che hanno ricevuto la denuncia e che indagano su questo ennesimo tentativo di furto. A questo punto l’idea di dotarsi di un sistema di protezione della proprietà, come un antifurto, é un consiglio che ci sentiamo di porgere ai nostri lettori.

 

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.