Tragedia sfiorata a Spoltore, bambino investito sulle strisce pedonali

Da il 9 Marzo, 2019

Grosso spavento per un incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nel centro di Spoltore Capoluogo. Erano circa le ore 19,45 quando un bambino, appartenente al gruppo scout spoltorese, finite le solite attività del sabato, insieme ad alcuni compagni si apprestava ad attraversare la Strada Statale 16 bis, all’altezza dell’incrocio con Via Dei Calderai, nel giusto punto in corrispondenza delle strisce pedonali. Purtroppo, in quel momento una Fiat Seicento, guidata da un anziano signore, che percorreva la statale in direzione Cappelle Sul Tavo, ha colpito il bambino che attraversava facendolo balzare a terra addirittura a distanza di qualche metro dal punto dell’impatto. Sembrerebbe che la velocità della vettura coinvolta non fosse tanto elevata, presumibilmente rientrante nei limiti, ma il problema è che il conducente, a detta di chi ha assistito alla scena, è come se non avesse visto minimamente il pedone attraversare la strada. I soccorsi, un ambulanza della Croce Rossa, è tempestivamente giunta sul luogo dell’incidente per prestare le immediate cure al piccolo scout il quale è stato trasportato in Pronto Soccorso. Dalle prime ricostruzioni del caso il bambino, oltre al grandissimo spavento, non avrebbe mai perso conoscenza a seguito dell’impatto, ne ci sarebbero state evidenti ferite, ma solamente qualche contusione apparentemente superficiale. Sarà stato sicuramente sottoposto a tutti i dovuti esami e controlli in sede ospedaliera, al fine di scongiurare qualsiasi tipo di danno fisico grave. Non è la prima volta che in quello specifico tratto di strada accadono casi simili a questo, soprattutto in orari serali quando la via è scarsamente illuminata. Trattandosi della percorrenza su un ‘dosso’ stradale, potrebbero essere di certo rafforzati oltre all’illuminazione anche segnali volti alla prudenza e sicurezza, o addirittura prevedere modifiche strutturali come ad esempio intervenire nella cura del fondo stradale eliminando del tutto il suddetto dosso.

Simone Ciuffi

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.