Truffe “nuove” agli anziani. L’allarme da San Giovanni Teatino a Spoltore

Da il 8 novembre, 2018

Truffe ‘nuove’ agli anziani. L’allarme arriva da San Giovanni Teatino ma il fenomeno criminale interessa anche la Città di Spoltore e, nello specifico, le fasce più deboli della popolazione: ovvero le persone di una certa età e che vivono da sole in casa. Secondo le informazioni provenienti dalla locale Stazione Carabinieri c’è da prestare parecchia attenzione per prevenire quella che viene definita la “nuova frontiera delle truffe”. Alcuni episodi, purtroppo, si sono già verificati in zone limitrofe. Lo schema è presto detto. I malfattori rubano dalle cassette della posta lettere contenenti gli estratti conto di banche e Poste Italiane, per conoscere i dati anagrafica e la consistenza economica della potenziale vittima, quasi sempre anziana. Presentandosi come dipendente dell’istituto di credito, contattano telefonicamente il malcapitato o la malcapitata e utilizzano le informazioni “rubate” per ottenerne la fiducia. Poi con uno stratagemma, ad esempio “il suo conto è bloccato e mi serve il PIN per riattivarlo”, acquisiscono quelle informazioni e codici riservati per eseguire prelievi fraudolenti, fino a ripulire il conto corrente della vittima. I Carabinieri invitano alla massima prudenza e, soprattutto, a non fornire alcuna informazione telefonicamente e segnalare gli episodi alle Forze dell’Ordine chiamando il 112.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat