Un anno fa la misteriosa scomparsa di Alessandro Neri

Da il 5 Marzo, 2019

Un anno fa, era il 5 marzo 2018, la misteriosa scomparsa di Alessandro Neri. Il 27enne di Villa Raspa di Spoltore, conosciutissimo nella frazione ma anche negli ambienti della Curva Nord, venne poi ritrovato senza vita, due colpi nel corpo, uno al torace ed uno letale alla testa, nei pressi del torrente di Fosso Vallelunga. Da allora, da quel fatidico 8 marzo 2018, gli investigatori hanno fatto passi in avanti nella ricerca dell’assassino o degli assassini di ‘Nerino’, così come veniva chiamato il giovane di origine italovenezuelana, senza però arrivare ad individuare l’assassino o gli eventuali mandanti. Hanno probabilmente individuato l’ambiente nel quale è maturato questo delitto, sono inoltre riusciti ad isolare tracce biologiche importanti dentro un mezzo dato alle fiamme e compatibile con delle tracce scoperte sul luogo del delitto. Forse addirittura stretto il cerchio, dopo un lungo periodo nel quale sembrava si brancolasse nel buio, intorno a due persone che potrebbero c’entrare qualcosa con questo delitto assurdo. Ma a 365 giorni dalla sua scomparsa il mistero sulla fine di Alessandro Neri resta pressoche’ intonso. Almeno dal punto di vista giuridico non ci sono indagati iscritti nel fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica di Pescara per omicidio contro ignoti. Ed insieme alla mancata giustizia anche il dolore profondo di chi lo conosceva e gli voleva bene, come la mamma Laura Lamaletto ed i fratelli, dei tanti amici che non hanno mai fatto mancare la propria presenza in questa situazione tragica attraverso manifesti col volto di Ale affissi ovunque, ai Colli, in centro, sul lungomare di Pescara. Noi di Spoltore Notizie continueremo a chiedere verità e giustizia per il nostro concittadino, finito nelle mani di qualcuno che non si è fatto il minimo scrupolo nel toglierlo di mezzo qualunque sia stata la ragione. Non è tollerabile che un assassino, piu’ di uno, un mandante o piu’ mandanti possano circolare a piede libero e magari farla franca. Questo sarebbe tremendamente ingiusto ma riponiamo fiducia nel lavoro del Carabinieri.

Uomini della scientifica sul luogo dove un un 29enne di Spoltore (Pescara), Alessandro Neri, è stato trovato morto alla periferia di Pescara, 8 marzo 2018. Secondo i carabinieri, che indagano sull’accaduto, si tratta di un omicidio. Il ragazzo è stato colpito da almeno un colpo di arma da fuoco al torace. La posizione in cui è stato trovato il corpo tra alcuni arbusti nei pressi di un corso d’acqua, si apprende da fonti investigative, sarebbe incompatibile con il suicidio. ANSA

figl

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.