Parte “Foto in Giro”: un mese dedicato alla fotografia

Da il 31 Agosto, 2019

Parte “Foto in Giro”: un mese dedicato alla fotografia (dal primo al 30 settembre) con mostre, incontri e proiezioni seguendo l’idea di avvicinare a questo mondo. La particolarità è che verranno coinvolti luoghi della città che non sono spazi espositivi, come gli esercizi commerciali: alla Società Operaia di Spoltore e nella Biblioteca Comunale invece saranno ospitati i momenti di approfondimento. Questi appuntamenti sono gratuiti, ma a numero chiuso: è necessaria la prenotazione (info 351.5145168, anche via Telegram o Whatsapp). Nel Teatro della Soms sono attesi Gianluca Di Fazio (7-8 settembre, ore 20.30), Stefano Schirato (15 settembre, 20.30), Luciano D’Angelo (22 settembre, 20.30), Bruno Colalongo (27 settembre, 20.30), Ottavio Perpetua (29 settembre, 20.30). Ognuno si racconterà attraverso la discussione e la proiezione delle proprie fotografie. Nella biblioteca sono previste due proiezioni al giorno (una con 20 posti, l’altra con 10) in contemporanea (nei giorni 7-8-14-15-21-22-28-29 settembre): saranno dedicate alla storia della fotografia, con interviste, vite ed esperienze fotografiche di grandi maestri (tra gli altri Paolo Pellegrin, Gianni Berengo Gardin, Letizia Battaglia, Steve McCurry). Ogni proiezione durerà circa un’ora. “Foto in giro” spiega l’assessore alla cultura Roberta Rullo “è un’importante occasione di sperimentare una nuova forma di coinvolgimento visivo per la città di Spoltore.

L’adesione di alcuni negozi, ad esempio, crea un incontro inatteso con immagini di varia natura e un motivo di comunicazione e incontro tra semplici avventori e visitatori delle mostre”. Il mese di settembre, dunque, sarà dedicato alla creazione di una cultura fotografica condivisa attraverso questi incontri organizzati: un percorso iniziato idealmente dall’incontro di qualche giorno fa con il leggendario Tony Vaccaro, maestro internazionale riconosciuto dell’obiettivo, nella sala consiliare di Spoltore. “Vivere una realtà fotografica diffusa sul territorio” conclude Rullo “vuole dare vita a una reale promozione culturale iconica, in grado di coinvolgere l’intero territorio: siamo convinti che Spoltore, grazie alla ricchezza dei panorami offerti dal capoluogo, sia un luogo ideale per diventare un laboratorio all’aperto dedicato agli appassionati di fotografia”.

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.