Un concerto in Convento nel ricordo di Saamiya e a favore dell’Unicef

Da il 25 Nov, 2018

È stata una coinvolgente serata di partecipazione e di sensibilizzazione quella di sabato 24 novembre 2018 a Spoltore. All’interno del Convento cinquecentesco, il Coro Polyphonia diretto dal maestro Gianni Golini è stato protagonista di un concerto in ricordo di Saamiya, una ragazza Somalia di Mogadiscio che amava l’atletica leggera, morta annegata nel mediterraneo nell’aprile del 2012 mentre stava cercando di raggiungere il sogno della sua vita attraverso un barcone carico di migranti partito dalla Libia. L’evento è stato ideato dall’associazione corale spoltorese in sinergia con il coordinamento provinciale dell‘UNICEF pescarese. Il ricavato della raccolta fondi effettuata all’ingresso dello spettacolo sarà devoluta a sostegno del progetto “campagna UE-UNICEF Istruzione nelle Emergenze”. Nello specifico i soldi verranno spesi per l’acquisto degli “School-in-a-box”, un kit con materiale didattico (libri, matite, quaderni, lavagnetta) necessario all’istruzione dei bambini in quei luoghi del mondo vittime di crisi umanitarie. Un appuntamento con la storia, l’attualità e con il dovere di essere sensibili e partecipi di concrete azioni nel valore e nel rispetto dei diritti fondamentali dell’uomo e soprattutto dell’Infanzia.

Simone Ciuffi

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat