Croce Rossa Spoltore approva il bilancio. Parisi: “Anno ricco di progetti”

Da il 10 maggio, 2018
Quattro ambulanze, una delle quali in fase di trasformazione, un pulmino 9 posti, un fuoristrada, una vettura monovolume, una vettura utilitaria e una roulotte: ne ha fatta di strada. e tanta ne farà, il Comitato CRI di Spoltore, presieduto da Pierluigi Parisi, che aveva mosso i primi passi con un’ambulanza dismessa donata dal Comitato provinciale di Verbania.
 
In occasione della sua relazione per l’approvazione del Bilancio, Parisi, oltre a ribadire “l’onore e l’onere di poter rappresentare il Comitato CRI di Spoltore” ha ringraziato il Consiglio Direttivo (Maria Carmen Fanaro, Andrea Palozzi, Steven Troiano e Franco Probi) e tutti coloro che hanno fatto crescere questa struttura e che sono l’anima di questo progetto.
 
“Come ogni anno la nostra associazione è chiamata a riunirsi in assemblea per approvare il bilancio – ha detto Parisi – ma anche per condurre la doverosa verifica delle attività svolte e dello stato di salute dell’associazione stessa: un momento in cui si tirano le somme di un anno di impegni e ci si accorge di quanto cammino sia stato fatto, ma anche di quanto abbiamo programmato e di ciò che dobbiamo ancora attuare”.
 
“I risultati che oggi possiamo illustrare e che mi sembrano positivi sotto tutti gli aspetti, – ha precisato il presidente della CRI di Spoltore – sono il frutto di una lunga attività di costruzione di una struttura associativa, fatta di lavoro volontario e professionale, ma anche di una struttura di relazioni umane fra noi associati, fra i volontari, fra gli operatori e la comunità tutta che ci circonda e verso la quale lavoriamo”.
 
Tanti gli interventi: dalla tragedia di Rigopiano, passando per l’esondazione del fiume Pescara a Santa Teresa, circostanza che ha comportato l’evacuazione di numerose famiglie, ricoverate ed assistite dalla CRI di Spoltore fino agli eventi sportivi e istituzionali: “Fin dall’inizio abbiamo avuto le idee chiare su come dirigere la crescita dell’associazione – ha concluso il presidente Parisi -, individuando linee di intervento per ciascuna Area di attività, cercando di valorizzare la passione, l’impegno e i talenti dei nostri volontari, interagendo incessantemente con le istituzioni, facendo attenzione alla formazione del personale volontario e all’acquisizione di materiali e automezzi idonei e moderni, fino a divenire un sicuro punto di riferimento per il territorio di cui ci prendiamo cura”.
 

Nella foto a destra il presidente CRI Spoltore, Pierluigi Parisi con il vice presidente Probi e dei volontari

Sn.it

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.