Nuova Pescara e l’emergenza Covid-19, a che punto siamo?

Da il 1 Giugno, 2020

Nuova Pescara e l’emergenza Covid-19, a che punto siamo? Il progetto di fusione delle tre municipalità slitterà oltre il gennaio del 2022? Secondo noi di Spoltore Notizie ci sono ormai pochi dubbi su questo punto: l’unione amministrativa, l’unificazione dei servizi, la risoluzione dei tanti problemi irrisolti di Spoltore con Pescara e Montesilvano avverrà ben oltre la data indicata dalla legge regionale. L’iter di costituzione della 19/esima città metropolitana d’Italia é fermo ancora alla pagina uno. A nostra memoria l’ultimo atto risale al 23 gennaio scorso quando si tenne la terza Assemblea Costitutiva della Nuova Pescara. Sembra essere passato un secolo ma invece sono solo pochi mesi. Poi c’è stato lo scoppio della pandemia e tutto questo é passato in secondo piano. Alla riunione presso il ‘Palazzo del Municipio’ del capoluogo adriatico parteciparono i consiglieri e sindaci dei tre municipi di Pescara, Montesilvano e Spoltore (Carlo Masci, Ottavio De Martinis e Luciano Di Lorito). Mentre all’ordine del giorno c’era l’approvazione della relazione semestrale sullo stato di avanzamento dei lavori (che è stata votata all’unanimità) e l’istituzione di commissioni che avrebbero o avranno – il condizionale e’ d’obbligo – il compito di “avviare forme di esercizio associato nella pianificazione territoriale, infrastrutture, trasporto pubblico, rifiuti, servizi scolastici e politiche sociali”. In quell’occasione venne deciso di creare un apposito organo politico per il progetto di fusione composto dai tre sindaci e dagli uffici di presidenza. Infine anche la convocazione della Quarta Assemblea Costitutiva per il mese di marzo per evitare un rischio commissariamento a causa del non adempimento delle scadenze, in particolare quella relativa allo statuto del nuovo soggetto amministrativo. Nulla e’ stato comunicato in via ufficiale perció abbiamo azzardato il ragionamento di cui sopra. Ma cosa cambia o cambierebbe per la nostra città? Fondamentalmente poco, visti i meccanismi lenti della burocrazia. Tuttavia nel breve periodo l’interruzione del progetto Nuova Pescara potrebbe riproporre, già dal prossimo anno, quelle ‘grandi manovre’ nell’imminenza della nuova campagna elettorale che porterà alle elezioni amministrative 2022. Come sappiamo il sindaco spoltorese uscente non potrà ripresentarsi al giudizio degli elettori per i limiti sopraggiunti dal suo mandato: dunque, si dovrebbe immaginare un successore incaricato di guidare la volata alla compagine che governa Spoltore da più o meno trent’anni. Alcuni rumors darebbero sulla rampa di lancio come candidato il vice-sindaco Chiara Trulli (Partito Democratico) che, del resto, non ha mai nascosto le sue ambizioni legittime. Naturalmente queste ultime sono solo ipotesi che potrebbero avere anche una verosimiglianza qualora si dovesse procedere effettivamente e nei tempi stabiliti con l’elezione dell’assemblea e del sindaco del costituendo soggetto amministrativo oggetto dell’articolo. Allora in quel caso sì che i ‘giochi’ sarebbero completamente diversi e la partita politica molto ma molto più complessa. Seguiranno aggiornamenti, da parte nostra di sicuro.

Una cartina geografica della Nuova Pescara

Sn.it

 

About marco

You must be logged in to post a comment Login