Grassi-Spoltore verso l’addio. Ipotesi Virtus Pescara per il ‘sindaco’

Da il 6 Giugno, 2020

 

Le strade dello Spoltore Calcio e del ‘sindaco’ Fabrizio Grassi sembrano destinate a separarsi. Dopo cinque anni, conditi da due promozioni, una finale di Coppa Italia e due play-off centrati, l’attaccante di Villa Raspa sembra vicinissimo all’addio. Ancora nulla di ufficiale sia chiaro, ‘rumors’ di calciomercato e qualche indizio lasciato per strada. Quanto basta per scuotere i tifosi dopo mesi di stop forzato a causa dell’emergenza Covid-19. Il mercato aprirà ufficialmente il primo luglio ma diverse società da tempo hanno iniziato a muoversi. A Spoltore per il momento ancora tutto tace. Lo stesso tecnico Donato Ronci resta in attesa di una chiamata da parte della società per vedere se ci siano i presupposti per continuare il percorso intrapreso quattro anni fa. Grassi dal canto suo sembra ormai orientato a lasciare definitivamente i colori della sua città. Un’unione che per un lustro ha fatto sognare i tifosi. In tanti speravano di vederlo un giorno con la fascia da capitano. Cinquantacinque reti, solo una su rigore, distribuite nell’arco di cinque stagioni: 9 in Prima Categoria (stagione 2015/16), 18 l’anno successivo in Promozione e 28 in Eccellenza in tre anni (9, 15 e 4 nell’ultima). Senza dimenticare i tantissimi assist per i suoi compagni di reparto: Landucci, Vaccaro, Petre, Sanchez e Ranieri. Indimenticabile la ‘perla’ realizzata contro il Delfino Flacco Porto (stagione 2016-17) che spianò la strada alla promozione in Eccellenza: un destro secco e potente scagliato dai 25 metri, e la tripletta realizzata al Sambuceto nel marzo 2019. L’ipotesi più plausibile per il suo futuro sembra sia la Virtus Pescara, in Prima Categoria. Un doppio passo all’indietro certo, ma in una società che di certo non nasconde le sue ambizioni. Se l’operazione andrà in porto a Pescara ritroverà tanti: amici Christian Pavese, Seba Lopez e Davide Francia, tutti ex Spoltore. Gli interessati, Grassi e Federico Di Fabio, direttore sportivo della società pescarese, naturalmente smentiscono, ma un selfie scattato e pubblicato sulla pagina Facebook di quest’ultimo lascia pochi dubbi. Certo se addio deve essere, meglio non ritrovarselo di fronte, da avversario. Noi non possiamo che ringraziarlo per le cavalcate e le prodezze che tanto ci hanno fatto sognare. ‘Saetta’, altro nomignolo coniato dai tifosi, sarà sempre nei nostri cuori.

 

 

Costantino Spina

About marco

You must be logged in to post a comment Login