Maggiore devastante, Orta cecchino: pokerissimo Spoltore

Da il 6 Ottobre, 2019

Terza vittoria consecutiva per gli uomini di Ronci che liquidano l’Angizia Luco con un netto 5-1. Partita in ghiaccio già al termine della prima frazione di gioco grazie alle reti di Orta (6′), Farindolini (34′) e Sichetti (41′). Nella ripresa i padroni di casa allentano la pressione e gli ospiti hanno la possibilità di accorciare le distanze con Santirocco (69′). L’ex Amiternina calcia però sul palo il penalty concesso per un fallo di Tiberi ai danni di Margagliotti. Gol della speranza che arriva poco dopo con Di Girolamo (81′). Ma nel giro di pochissimi minuti i neo entrati Nardone (83′) e Sborgia (85′) chiudono definitivamente il match.

Primo tempo. Ronci conferma l’undici che ha espugnato il ‘Galileo Speziale’ di Montesilvano sette giorni prima.  Tre cambi invece per Giordani: in porta Sinato viene preferito a Ciccariello. Maceroni e Di Girolamo rilevano invece Fantozzi e Santirocco. Padroni di casa subito con il piede sull’acceleratore. Maggiore, autentico spauracchio per la difesa marsicana, dopo aver seminato il panico sulla fascia destra pesca in area Grassi che manca l’appuntamento con il gol per un soffio (2′). Al sesto minuto cambia il risultato: bordata di Grassi respinta alla meno peggio da Sinato e tap-in vincente di OrtaDi Pentima su punizione (8′) e Farindolini (17′) provano i riflessi del numero uno ospite.  Alla mezz’ora Ciaprini, di testa, impatta la sfera su invito di Venditti ma non inquadra lo specchio. Al minuto 34 arriva il raddoppio con Farindolini servito splendidamente dal solito Maggiore. Appena sette minuti e sugli sviluppi di calcio d’angolo arriva il terzo gol con Lorenzo Sichetti. Poco prima dello scadere Orta e Mottola vicini al poker sugli sviluppi di un piazzato di Di Pentima.

Secondo tempo. Venditti, di testa, sfiora il palo dopo centoventi secondi. Al quarto d’ora spunto di Tiberi per l’accorrente Di Pentima che da buona posizione manda alle stelle. Al 24esimo L’Angizia potrebbe riaprire la gara. Tiberi  arpiona in area di rigore Margagliotti, per il direttore di gara, Pellegrino di Teramo, non ci sono dubbi: calcio di rigore. Santirocco spiazza Calore ma centra sul palo. Di Girolamo fa invece centro al 36esimo con un preciso colpo testa su cross di Margagliotti. L’illusione di una possibile rimonta dura appena cento secondi. Nardone dopo uno doppio slalom firma la quarta rete. Subito dopo Sborgia cala il pokerissimo con una pennellata di sinistro che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Piove sul bagnato invece per la formazione di Giordani che chiude la gara in dieci. Stornelli, già ammonito nel primo tempo per un fallo su Calore, si becca il secondo giallo per proteste, guadagnando anzitempo la via degli spogliatoi.

Archiviata questa sesta giornata testa ora alla Coppa Italia. Mercoledì gli azulgrana saranno di scena a Raiano contro i Nerostellati. Gara impegnativa ma non impossibile. Il periodo negativo sembra ormai definitivamente alle spalle. La rinascita spoltorese è figlia della crescita di elementi che oggi sembrano essere imprescindibili.  Maggiore,  che conoscevamo come attaccante, è stato riscoperto come esterno di centrocampo da Ronci. La grande prova di ieri, condita da tre assist, è la consacrazione definitiva in questo suo nuovo ruolo. Un altro giovane protagonista è Luca Palusci. Da quando è stato promosso titolare lo Spoltore ha sempre vinto. Metronomo capace di dettare i tempi della squadra, giocando con classe e testa.  Lorenzo Farindolini: i tifosi lo chiamano ‘settepolmoni’. Mai nomignolo fu più azzeccato. Orta oltre  ai gol garantisce un grande lavoro di sacrificio. Grassi sta tornando ai suoi livelli, con giocate, come  in occasione del gol di Orta in grado di dare quegli strappi necessari. Infine nota di merito per i centrali di difesa che hanno dato solidità al reparto:  Zanetti, Mottola e Sichetti.

Donato Ronci: “Sono soddisfatto per il risultato e per il gioco. Oggi abbiamo tenuto il pallino per gran parte della gara. Unica pecca quei venti minuti del secondo tempo dove abbiamo concesso rigore e gol. Poi siamo stati bravissimi a riprendere il match e chiudere la gara. Ora ci aspetta la gara di coppa. Non sarà una gara semplice. Domani valuterò le condizioni dei miei uomini e vedremo se sarà il caso di fare qualche cambiamento”.

Spoltore Calcio-Angizia Luco 5-1
6′ Orta 34′ Farindolini 41′ Sichetti 81′ Di Girolamo (AL), 83′ Nardone 85′ Sborgia
 
Spoltore Calcio: Calore, Maggiore, Zanetti, Di Camillo (87′ Leporini), Mottola, Sichetti (87′ Malandra), Grassi (82′ Nardone) Palusci (60′ Tiberi), Orta, Farindolini, Di Pentima (82′ Sborgia). Allenatore: Donato Ronci
A disposizione: Olivieri, Buonafortuna, Basile, Ulisse.
 
Angizia Luco: Sinato, Fellini (73′ Ranieri), Maceroni (78′ Capaldi), Imbriola, Venditti R., Ciaprini, Di Girolamo, Cherubini (46’Fantozzi), Stornelli, Margagliotti, Guerra (65’Santirocco). Allenatore: Gianluca Giordani
A disposizione: Ciccariello, Albertazzi, Venditti Emilio D’Alesio
 
Arbitro: Niko Pellegrino della sezione di Teramo.
Assistenti: Davide D’Adamo di Vasto e Gianmarco Cocciolone de L’Aquila
 
Ammoniti: Di Camillo, Sichetti, Di Pentima, Tiberi (S); Imbriola, Stornelli (AL)
Espulso: Stornelli (89′) AL
Note: Santirocco calcia sul palo un calcio di rigore al minuto 69
Recupero: 2/4
Spettatori: 200 circa

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.