Nuova sfida per il driver pianellese Di Tommaso al ‘Races Magione’

Da il 7 novembre, 2018

Francesco Di Tommaso sarà nuovamente in pista il prossimo fine settimana all’Autodromo Magione, a Perugia, per un’altra grande classica delle quattro ruote. Il ventottenne, titolare della DTF Service, officina meccanica di Pianella, come più volte abbiamo ricordato è un apprezzato pilota con diversi trofei al suo attivo e domenica proverà a strappare l’ennesimo risultato positivo nel Races Magione, nell’omonimo autodromo in provincia di Perugia, con la sua Citroen Saxo RS 1.6. Partenza one-by-one, più manches di corsa. Le prove di qualificazioni ci saranno sabato 10. Vince chi percorre le due prove di gara nel minor tempo totale possibile. Il pilota pianellese ha un compito gravoso, sarà l’unico abruzzese in gara,  su una pista di certo non semplice da affrontare, lunga 2.507 metri e una larga 11.  Caratteristica dell’autodromo è la presenza di un lungo muro che costeggia una curva e il rettilineo principale, opposto alla linea di partenza. Il tracciato è molto guidato. Le 11 curve in cui si snoda la pista risultano invece ognuna di diverso raggio. La curva più famosa è quella del “Muro”, una svolta a destra così chiamata proprio per la presenza del muro a margine. Segue poi il lungo rettilineo principale che immette nel doppio “Curvone” a destra, tra le svolte più difficili del tracciato. Altri punti degni di nota della pista sono il “Tornantino”, una stretta curva a 180 gradi da percorrere a velocità molto ridotta, e la prima e seconda “Esse” che immettono sulla linea del traguardo. Insomma dopo la bellissima prestazione al Rally del Matese un’altra importantissima sfida per il giovane pilota abruzzese che noi continueremo a seguire passo passo come abbiamo sempre fatto. Forza Francesco l’Abruzzo delle quattro ruote è con te!

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat