Spoltore esagerato: 7-0 al Martinsicuro, doppiette per Bordoni e Cabanyes

Da il 23 Dicembre, 2018

Lo Spoltore travolge il Martinsicuro (7-0)  conquistando la posta piena dopo cinque turni di astinenza dai tre punti. Gli azulgrana chiudono la pratica già nei primi 45 minuti di gioco  grazie alla doppietta di Bordoni e le reti di capitan Di Camillo, su rigore, e gli iberici Titi Sanz e Cabanyes. Nuovamente Cabanyes e Sborgia nella ripresa chiudono definitivamente i conti.

Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Matteo Menchini, l’ex presidente del Real Teresa  scomparso nei giorni scorsi a soli 37 anni, al termine di una lunghissima battaglia contro un terribile male. Minuto di silenzio fischiato dal giovanissimo arbitro, all’esordio nel campionato di Eccellenza, il ventenne Alessio Speziale della sezione di Pescara che ha diretto con piglio e autorevolezza la gara.

Primo tempo. Partenza a tavoletta dei padroni di casa che trovano il vantaggio alla prima occasione: fendente di Bordoni scagliato dai venti metri e palla all’angolino basso alla destra dell’incolpevole Cannella. Il raddoppio arriva al ventiseiesimo su calcio di rigore. Coast to coast di Filippo Di Pentima che appena entrato in area di rigore mette al centro un delizioso assist che, il difensore ospite, Franco, intercetta con una mano. Nessuna esitazione per il direttore di gara e penalty che Di Camillo trasforma con la solita freddezza. A quel punto  Titi Sanz decide che è arrivato il momento di scrivere anche il suo nome sul tabellino dei marcatori. Splendido tacco di Aldo Pompa che libera il numero dieci spagnolo. Controllo, veronica per liberarsi di due avversari, cucchiaio che batte l’esterrefatto Cannella e tutto il ‘Caprarese’ in piedi ad applaudire la magia del  venticinquenne. Passano appena cento secondi e il suo connazionale, Alberto Cabanyes serve il poker. Lancio in profondità di Bordoni per il centravanti che di prima intenzione fa partire un sinistro secco e preciso che gonfia la rete per la quarta volta.  Allo scadere della prima frazione arriva addirittura il pokerissimo firmato nuovamente da Simone Bordoni.

Durante l’intervallo il presidente spoltorese Sabatino Pompa ha premiato con una targa ricordo la signora Maria Santa Di Giulio. La settantaseienne tifosissima che da sei anni segue tutte le partite dello Spoltore Calcio. Sempre presente, tutte le domeniche, al Caprarese ma soprattutto fuori casa.  Maria, che abita a due passi dall’impianto spoltorese, è solita portare, in caso di vittoria,  ratafia e limoncello rigorosamente fatti in casa, a giocatori e tifosi al termine delle gare casalinghe. Ed anche oggi il rituale, per la gioia di tutti, si è ripetuto.

Secondo tempo. Non cambia il canovaccio nella ripresa. Si ricomincia con Donato Ronci che fa tirare il fiato a capitan Di Camillo e  Nuevo, sostituiti rispettivamente da  Sborgia e Leporini. Il primo tentativo della ripresa però è del Martinsicuro, con Ciuti, ma la conclusione, centrale,  viene respinta da Fabrizio D’Ettorre. All’ottavo arriva la sesta rete. Cabanyes da due passi insacca il più facile dei gol su una corta respinta della difesa gialloblù. Continuano le rotazioni in casa azulgrana: dentro Palusci, Gobbo e Ulisse per Bordoni, Di Pentima e Sabatini. Ma le emozioni non si esauriscono. Sborgia (minuto 59) insacca il settimo sigillo della giornata. Nella restante mezz’ora di gioco il  Martinsicuro deve ringraziare il suo giovane portiere Cannella, che ha evitato un passivo ancor più pesante, respingendo i tentativi di Cabanyes e Sanz. Adesso arriva il meritato riposo. Il campionato infatti si ferma per la pausa natalizia. Si tornerà in campo il 6 gennaio 2019 con lo Spoltore impegnato al “Comunale” di Villa Vomano contro il Pontevomano.

Spoltore-Martinsicuro 7-0 (5-0) 3′ Bordoni; 26′ Di Camillo su rigore; 36′ Titi Sanz; 38′ Cabnyes; 45′ Bordoni; 53′ Cabanyes; 59′ Sborgia

Spoltore: D’Ettorre, Pompa, Zanetti, Di Camillo (46′ Leporini), Sichetti, Sabatini (59′ Ulisse), Bordoni (53′ Palusci), Nuevo (46′ Sborgia), Cabanyes, Titi Sanz, Di Pentima (62′ Gobbo). A disposizione: Giangiacomo, Buonafortuna, Maggiore, Ranieri. Allenatore: Donato Ronci

Martinsicuro: Cannella, Calvaresi, Franco, Palladini, Biagetti (60′ Prifti), Di Quirico, Ciafrè (31′ Fani), Albertini (78′ Volpi) Di Felice (71′ Levakovic), Ciuti, Recanati (53′ De Luca). A disposizione: Levko, Farinelli, Fusco, Di Paolo. Allenatore: Guido Di Fabio

Terna arbitrale: Alessio Speziale della sezione di Pescara coadiuvato da Pierfrancesco Quaranta di Chieti e Claudio Habazaj de L’Aquila

Ammoniti: Pompa (S) Ciuti (M)

Costantino Spina

About marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.